CANNABIS TERAPEUTICA E RICERCA

La cannabis possiede una grande quantità di proprietà benefiche che possono essere utilizzate per trattare una serie di situazioni, dal dolore cronico all’insonnia.
Nonostante questo la ricerca sulla cannabis risulta in alcune aree ancora molto carente.
Il ministro della Sanità australiano ha recentemente annunciato che sarà stanziato un fondo per la ricerca in questo settore.

L’Australia ivestirà sulla ricerca a seguito di una crescente domanda di prodotti a base di cannabis terapeutica. “Finora c’è stato un numero limitato di studi clinici, per questo dobbiamo aumentare la base di risultati e dimostrazioni scientifiche per supportare i professionisti del settore medico”, ha affermato il ministro in una dichiarazione.
L’Australia, grazie ad uno specifico programma, offre la possibilità di usare cannabis medica, programma in forte crescita con sempre più pazienti autorizzati a coltivare, acquisire e/o utilizzarla.
Il lancio del fondo dimostra che l’Australia sta prendendo sul serio la questione della ricerca medica sulla cannabis, a condizione che gli studi in questione siano obiettivi e privi di parzialità.

Un approccio ragionevole alla politica sulla cannabis si basa sulla ricerca scientifica e sulla ricerca di modi per ottenere tutti i benefici che la pianta possa offrire, nonché i modi per mitigare eventuali proprietà negative per alcuni pazienti, e di conseguenza adeguare i diversi trattamenti.

Questa voce è stata pubblicata in SANITA'. Contrassegna il permalink.