I MECCANISMI NEUROFISIOLOGICI LEGATI ALL’USO DEL CELLULARE NELLE ORE NOTTURNE

Usare il cellulare nelle ore notturne è dannoso per la salute perchè confonde i meccanismi neurofisiologici: la luce dello schermo, magari a pochi centimetri dagli occhi non è esente infatti da danni.
Lo ricorda Giovanni Battista Tura, responsabile della Psichiatria dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia che invita, anche nelle lunghe notti afose, a non usare il cellulare a letto. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 11 letture

HIKIKOMORI : COME AIUTARE GLI ADOLESCENTI RECLUSI

Quando i ragazzi si chiudono in casa e rifiutano ogni aiuto. E i genitori non sanno come affrontare il problema. E’ uno dei temi affrontati nel convegnosvoltosi a Rimini #Supereroi fragili, adolescenti oggi tra disagi e opportunità.

Sono padroni degli strumenti tecnologici ma ne sono anche vittime. Gli adolescenti di oggi sanno come si usano i device e come trovare tutto in Rete ma manca loro l’esperienza e la malizia per cavarsela, nella vita reale come in quella virtuale, evitando i pericoli quando gli si presentano. Il loro rapporto con la tecnologia, che qualche volta può trasformarsi in un rifugio sicuro e confortevole, è uno degli aspetti analizzati nel convegno organizzato dal Centro Studi Erickson. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 14 letture

TELEFONI CELLULARI E RISCHIO CANCRO : Risultati di uno studio

Assoluzione per i telefoni cellulari e rischio cancro, dopo vari studi che affermavano il contrario: l’uso prolungato dei telefoni cellulari, su un arco di 10 anni, “non e’ associato all’incremento del rischio di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari)”. E’ questa la conclusione del nuovo Rapporto Istisan ‘Esposizione a radiofrequenze e tumori’ curato da Istituto superiore di sanita’ (Iss), Arpa Piemonte, Enea e Cnr-Irea. Continua a leggere

Pubblicato in SANITA', SOCIALE | 23 letture

LE DROGHE “PERFETTE” DIVENTATE “VIRALI” IN AFRICA

Il Fentanyl è un farmaco prescrivibile dietro ricetta medica, una droga a tutti gli effetti che non distrugge le gambe come il “crocodile”, molto facile da procurare.
Di Fentanyl si muore, anche facilmente, basta qualche milligrammo in più. In caso di overdose i paramedici temono di non avere abbastanza Narcan a disposizione, per via dell’enorme potenza dell’oppiaceo. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, SANITA', SOCIALE | 21 letture

LE RAGIONI DELLA VULNERABILITA’ DEGLI ADOLESCENTI ALLE DIPENDENZE

Quasi tutti gli individui dipendenti dall’alcol, tabacco, droghe illegali e analgesici hanno iniziato la loro dipendenza durante l’adolescenza. L’età di inizio delle droghe illegali varia dai 15 ai 18 anni, quella dell’alcol e del tabacco prima dei 18 anni. E’ raro che un soggetto inizi a fumare dopo i 25 anni. Più precoce è l’inizio della dipendenza, più grave sarà questa condizione, inclusa la dapendenza da più droghe. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, GIOVANI | 35 letture

DIALOGHI SOLITARI – PERCHE’ GLI ADOLESCENTI CON-DIVIDONO E NON CON-VIVONO? – Matteo Lancini

Internet non è un demonio, anzi e le polemiche sul cellulare a scuola sono inutili” – ad affermarlo è Matteo Lancini in un articolo. Il problema, afferma, è il sovranismo psichico che spinge i genitori a interessarsi solo del proprio bambino. A scapito del senso della collettività.
Per molto tempo, quasi tutto il tempo dell’umanità la condivisione è stata legata alla convivenza in uno spazio fisico. Oggi invece ci siamo smaterializzati, il corpo è andato perduto: condividiamo soprattutto su internet. Ma che significa se il corpo in questione è quello in tumulto dell’adolescente “isolato in una stanza come ai tempi di Leopardi”, eppure collegato a una rete fittissima di amici?
E’ questa la domanda che si pone Lancini. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI | 112 letture

RELAZIONE EUROPEA SULLA DROGA 2019 – EMCDDA

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA) ha presentato nei giorni scorsi, a Bruxelles, la Relazione europea sulla droga 2019.
Secondo i dati del monitoraggio annuale, in Europa si rileva un preoccupante aumento della disponibilità di cocaina, come emerge dai livelli record dei sequestri di questa droga.
La Relazione riporta inoltre le nuove sfide associate all’eroina e ai nuovi oppiacei sintetici, mentre per quanto riguarda la cannabis riferisce che continua a essere la sostanza illecita più diffusa in Europa, ma anche quella più frequentemente indicata da chi si rivolge per la prima volta a un servizio specialistico di trattamento della tossicodipendenza.
Nella sua panoramica annuale, l’Osservatorio rileva una crescita nella produzione di droghe sintetiche in Europa, mettendo infine l’accento sull’importanza delle tecnologie digitali a favore della salute (M-health: geolocalizzazione e realtà virtuale) nel settore delle droghe.

Comunicato dell’Agenzia Europea delle Droghe di Lisbona

Pubblicato in DIPENDENZE, GIOVANI, SOCIALE | 90 letture

ADOLESCENTI NUOVISSIMI: CRISI EVOLUTIVE, RITIRO SOCIALE E RISCHIO AUTOLESIVO – SUMMER SCHOOL

L’adolescenza contemporanea sembra caratterizzarsi attraverso una forma di narcisismo che vede nella ricerca esasperata dell’ammirazione e del riconoscimento sociale da parte dei pari e della rete l’obiettivo fondamentale del processo evolutivo.
In questa logica quello che spesso genera problemi è il rapporto con il proprio Sé corporeo, con quella parte dell’adolescente che, goffa e impacciata, non sembra adeguarsi ai dettami dell’idealizzazione immaginaria. È proprio il corpo allora a divenire qualcosa di inaccettabile, la fonte di una vergogna insostenibile che spinge a nascondersi, ferirsi, uccidersi. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI | 108 letture

RELAZIONE ANNUALE DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI ANTIDROGA – 2019

E’ stata pubblicata nei giorni scorsi la Relazione annuale DCSA – Direzione Centrale per i Servizi Antidroga – 2019, riferita ai dati del 2018.
La “Relazione Annuale D.C.S.A.” è il documento riassuntivo delle attività e dei risultati del nostro Paese nella lotta al traffico illecito delle sostanze stupefacenti.

I dati illustrati sono elaborati sulla base sia della sistematica raccolta ed elaborazione dei dati relativi all’attività di contrasto al traffico di droga svolta dalle Forze di Polizia e dalle Dogane, sia sulla base delle relazioni informative degli Esperti per la Sicurezza dislocati nelle aree di produzione e transito degli stupefacenti.
Nella Relazione vengono, altresì, descritte in maniera dettagliata le attività svolte dalle diverse articolazioni della Direzione Centrale nell’anno di riferimento. L’annuale fornisce quindi un apprezzato ed esauriente quadro di sintesi sul fenomeno del narcotraffico nel suo complesso. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, NUOVE DROGHE | 105 letture

OPPIOIDI – ALLARME OCSE

“Tra 2011 e 2016 morti correlate in aumento del 20%”. L’ Ocse  accusa le aziende: “Dalla fine degli anni ’90 hanno costantemente minimizzato l’effetto”. Negli Usa 400mila morti in 20 anni. Italia controcorrente
I numeri contenuti in un recente Report dell’Organizzazione internazionale che ha analizzati i dati di 25 Paesi. “I governi devono intraprendere azioni decisive per fermare la tragica perdita di vite umane e affrontare i terribili costi sociali, emotivi ed economici della dipendenza con migliori trattamenti e soluzioni di politica sanitaria. Ma la politica più efficace rimane la prevenzione”. Il primato negli Usa con 400 mila morti negli ultimi 20 anni e casi quasi raddoppiati nell’ultimo anno. In Europa i Paesi più copiti sono Estonia e Svezia. Ma in Italia le morti per abuso diminuiscono. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, NORMATIVE, SANITA', SOCIALE | 221 letture