ASSOCIAZIONE HIKIKOMORI ITALIA – Associazione Nazionale di informazione e supporto sul tema dell’isolamento sociale volontario

L’Associazione “Hikikomori Italia Genitori”, nasce nel 2017 e si rivolge a tutti i genitori e parenti di ragazzi con problemi di isolamento sociale che desiderano sostenere la causa di “Hikikomori Italia”.
L’obiettivo comune è quello di sensibilizzare le istituzioni al fine di ottenere maggiori diritti e servizi. Tale causa potrà essere perseguita – per chi lo desidera – anche attivandosi in prima persona in qualità di socio volontario. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 6 letture

APP TO YOUNG – l’App per prevenire il disagio giovanile

Questo progetto, promosso dall’Unità di Neuropsichiatria Infantile, Dipartimento
Neuroscienze, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Roma ha lo scopo di creare un’App che permetta di mettere in atto a livello nazionale un’attività di prevenzione del suicidio in adolescenza.
Tale App potrà essere attivata dagli adolescenti grazie al suggerimento dei neuropsichiatri infantili e psichiatri delle ASL, dei centri ospedalieri e da specialisti privati di tutta Italia che verranno contattati e informati di questa iniziativa dalla Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 6 letture

RELAZIONE AL PARLAMENTO 2018 – Un mercato illegale da 14,4 miliardi

Un terzo della popolazione fra i 15 ed i 64 anni ha sperimentato sostanze psicoattive illegali almeno una volta nel corso della propria vita e uno su dieci (circa 4 milioni) lo ha fatto nel corso del 2017. La maggioranza degli utilizzatori è di genere maschile. La cannabis è la sostanza più diffusa, il 10% della popolazione ne ha fatto uso almeno una volta nel corso dell’ultimo anno. Minore la percentuale di chi riferisce uso di cocaina (1,2%), di oppiacei (0,6%) e di spice (0,5%). Il trend dei consumi di cannabinoidi risulta in crescita con l’eccezione dei soggetti che riferiscono un uso frequente. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, GIOVANI, NUOVE DROGHE, SANITA', SOCIALE | 7 letture

EFFICACIA ED EFFICIENZA DEGLI INTERVENTI PROPOSTI DAL SERVIZIO MINORI E FAMIGLIA

Sono stati pubblicati sulla rivista Prospettive Sociali e Sanitarie i risultati di una ricerca volta a valutare il grado di efficacia ed efficienza degli interventi proposti da parte del Servizio Minori e Famiglia dell’Ambito territoriale n.9 Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve (Bergamo), nei confronti dei minori che, nel periodo compreso tra il 2000 e il 2004, hanno usufruito di servizi/interventi a seguito di uno stato di disagio familiare di tipo psicologico e sociale. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SOCIALE | 20 letture

CYBERBULLISMO: LA NUOVA LEGGE PREVEDE UN REFERENTE IN OGNI SCUOLA

La legge 71/2017 prevede anche la presenza di un referente scolastico per il cyberbullismo che può aiutare i giovani vittime di questo non utilizzo consapevole della Rete.

La legge sulla prevenzione e il contrasto del cyberbullismo attribuisce alle istituzioni scolastiche, oltre che al Miur e ai suoi uffici periferici (UU.SS.RR.), nuovi compiti e nuove responsabilità. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, NORMATIVE, SOCIALE | 40 letture

STOP AL GIOCO D’AZZARDO IN VENETO. Arriva la tassa per i bar con le slot

I bar che hanno le macchinette dovranno pagare tasse più alte: per gli esercenti che ospitano slot e apparecchiature da gioco l’Irap sarà maggiorata dello 0,92%. Non solo: le sale da gioco non potranno avere aperture ininterrotte. E, soprattutto, sarà vietata la pubblicità delle vincite. Continua a leggere

Pubblicato in GIOCO D'AZZARDO, NORMATIVE | 33 letture

LA PENA OLTRE IL CARCERE – Newsletter

“La pena oltre il carcere” è un progetto realizzato dal Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) in partenariato con Coordinamento Italiano delle Case Alloggio delle persone con Hiv/Aids (CICA).
Il progetto si propone di accrescere le conoscenze e sviluppare interventi innovativi nell’ambito delle pratiche di giustizia riparativa nelle organizzazioni associate a CNCA e CICA, al fine di favorire il recupero sociale di detenuti, ex detenuti e persone soggette a provvedimenti dell’autorità giudiziaria sia adulti che minori.
Pubblichiamo la newsletter prodotta nell’ambito del progetto : Newsletter n. 1 – Maggio 2018

Pubblicato in CARCERE, DIPENDENZE, HIV/AIDS, SANITA', SOCIALE | 131 letture

AIDS E CARCERI. DETENUTI POCO INFORMATI

Fa paura la scarsa igiene, il contatto con la saliva e l’urina di una persona con HIV e due detenuti su tre sono convinti che le zanzare trasmettano l’HIV. Invece sono sottostimati i rischi legati ad eventuali risse ed il possibile contagio scambiando spazzolini e rasoi. Il dato più allarmante è che un detenuto su tre afferma che non assumerebbe la terapia se scoprisse di avere l’HIV. Questo l’esito del progetto di Nps Italia Onlus, Università Ca’ Foscari di Venezia, SIMSPe. Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, HIV/AIDS, SANITA', SOCIALE | 79 letture

WWW. IL WEB TRA PEER SUPPORT DI NUOVA GENERAZIONE E FRONTIERE PROFESSIONALI INNOVATIVE

Sono in corso le iscrizioni alla prossima Summer School che si svolgerà a Firenze il 7-8-9 settembre 2018 presso il Centro Studi CISL, via della Piazzola 71.
Il numero dei posti è limitato, si invitano gli interessati a procedere con l’iscrizione tramite il modulo on line: https://goo.gl/forms/tCCGWhprOkalp9O23
oppure accedendo dal sito www.fuoriluogo.it e www.cnca.it – Per informazioni: segreteria@forumdroghe.it – segreteria@cnca.it Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, NEW ADDICTION, PREVENZIONE DELLE DIPENDENZE, SANITA', SOCIALE | 72 letture

LA RABBIA CHE NON SI VEDE. PREVENIRE LA PSICOPATOLOGIA IN ETA’ INFANTILE – Lo studio

Federico Tonioni, dirigente medico Uoc Psichiatria del Policlinico Gemelli e responsabile dell’ambulatorio Dipendenze da internet nel medesimo ospedale, racconta dei bambini e degli adolescenti dai 9 ai 22 anni che incontra nel suo lavoro, in occasione del convegno ‘La rabbia che non si vede. Prevenire la psicopatologia in età infantile’.
Lo studio biennale ‘La rabbia che non si vede’ promosso dal Centro Pediatrico interdipartimentale per la Psicopatologia da web del Policlinico Gemelli, ha avuto l’obiettivo di rilevare dei nuovi indicatori precoci di rischio per l’accumulo di rabbia andando a riflettere su un uso più o meno sano che i bambini fanno l’aggressività attraverso la somministrazione di test da parte dei pediatri, che misurano l’aggressività nei minori. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 124 letture