GIOCO PUBBLICO E DIPENDENZE IN PIEMONTE – I risultati dello studio Eurispes

Videolottery e news slot tagliate dell’80%, 2 miliardi in meno di euro giocati, 5.200 posti di lavoro perduti e 220 milioni in meno nelle casse dello Stato. È la stima degli effetti della contrazione dell’offerta del gioco pubblico in Piemonte ‒ generati dall’ applicazione della legge regionale 9/2016 ‒ elaborata dall’ Osservatorio Giochi, legalità e patologie dell’Eurispes nello studio “Gioco pubblico e dipendenze in Piemonte”. Una “compressione” che, inevitabilmente, sfocia in una crescita dell’illegalità.

L’ Eurispes fornisce un contributo che spazia dalla valutazione degli strumenti previsti dalla normativa (limitazione degli orari dell’offerta e “distanziometro”), all’attività dei Dipartimenti delle Dipendenze patologiche delle Asl regionali, dal nesso tra riduzione dell’offerta e aumento dell’illegalità, all’impatto dei provvedimenti sull’occupazione della filiera regionale del gioco pubblico. Continua a leggere

Pubblicato in GIOCO D'AZZARDO | 211 letture

I MIGRANTI E LE SOSTANZE PSICOATTIVE – Summer School 5- 7 Settembre Firenze

I migranti e le sostanze psicoattive
Sguardi e incontri meticci tra operatori e persone in movimento

Le migrazioni che hanno attraversato il nostro paese si sono incrociate con i fenomeni e le realtà sociali, politiche e culturali specifiche di quel momento storico. In questi incroci molteplici, i migranti provenienti da luoghi diversi e con diverse culture incontrano o re-incontrano le droghe in nuovi contesti. E incontrano le leggi, le proibizioni, le carcerazioni, i pregiudizi e i processi di stigmatizzazione che a loro volta si “ibridano” con le loro credenze culturali sulle droghe e le sostanze psicoattive. Continua a leggere

Pubblicato in IMMIGRAZIONE | 187 letture

USA : E-CIG E LIQUIDI CON MARIJUANA

Al momento le autorità sanitarie statunitensi non sono in grado di spiegare l’epidemia di malattie polmonari che si sta verificando. Ma nella maggior parte dei casi i consumatori interrogati hanno riferito di aver caricato le sigarette elettroniche con liquidi contenenti THC, il principio attivo della marijuana”. Continua a leggere

Pubblicato in SOCIALE, TABAGISMO | 213 letture

Progetto DIMENSIONE TEENAGER 2: dalla rappresentazione di sé alla rappresentazione del mondo

Adolescenti e genitori allo specchio si sono confrontati in maniera reale o virtuale attraverso la metodologia della polarizzazione…
Dimensione TeenagER2 è una ricerca, inserita nel contesto di ConCittadini che ha coinvolto ragazze e ragazzi in qualità di ricercatori sociali, ed è frutto di un precedente progetto partecipativo, Dimensione TeenagER, che aveva l’obiettivo di individuare i bisogni dei ragazzi in età adolescenziale, in vista dell’approvazione del piano regionale pluriennale dell’adolescenza 2018-2020, per poter meglio rispondere alle loro necessità. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI | 216 letture

Progetto DIMENSIONE TEENAGER – Parole e visioni degli adolescenti dell’Emilia Romagna

“Oficina” Impresa sociale Srl di Bologna coordina il progetto Dimensione TeenagER – Parole e visioni degli adolescenti dell’Emilia-Romagna.

Il progetto si ispira alle Linee di indirizzo su Promozione del benessere e prevenzione del rischio in adolescenza: Progetto Adolescenza (DGR 590/2013) e intende coinvolgere preadolescenti e adolescenti dagli 11 ai 19 anni, rendendoli protagonisti di un processo di riconoscimento dei loro bisogni, delle loro competenze, dei loro stili di vita e aspirazioni, incentrato sulla tematica dei diritti. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI | 170 letture

I MECCANISMI NEUROFISIOLOGICI LEGATI ALL’USO DEL CELLULARE NELLE ORE NOTTURNE

Usare il cellulare nelle ore notturne è dannoso per la salute perchè confonde i meccanismi neurofisiologici: la luce dello schermo, magari a pochi centimetri dagli occhi non è esente infatti da danni.
Lo ricorda Giovanni Battista Tura, responsabile della Psichiatria dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia che invita, anche nelle lunghe notti afose, a non usare il cellulare a letto. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 175 letture

HIKIKOMORI : COME AIUTARE GLI ADOLESCENTI RECLUSI

Quando i ragazzi si chiudono in casa e rifiutano ogni aiuto. E i genitori non sanno come affrontare il problema. E’ uno dei temi affrontati nel convegnosvoltosi a Rimini #Supereroi fragili, adolescenti oggi tra disagi e opportunità.

Sono padroni degli strumenti tecnologici ma ne sono anche vittime. Gli adolescenti di oggi sanno come si usano i device e come trovare tutto in Rete ma manca loro l’esperienza e la malizia per cavarsela, nella vita reale come in quella virtuale, evitando i pericoli quando gli si presentano. Il loro rapporto con la tecnologia, che qualche volta può trasformarsi in un rifugio sicuro e confortevole, è uno degli aspetti analizzati nel convegno organizzato dal Centro Studi Erickson. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SANITA', SOCIALE | 311 letture

TELEFONI CELLULARI E RISCHIO CANCRO : Risultati di uno studio

Assoluzione per i telefoni cellulari e rischio cancro, dopo vari studi che affermavano il contrario: l’uso prolungato dei telefoni cellulari, su un arco di 10 anni, “non e’ associato all’incremento del rischio di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari)”. E’ questa la conclusione del nuovo Rapporto Istisan ‘Esposizione a radiofrequenze e tumori’ curato da Istituto superiore di sanita’ (Iss), Arpa Piemonte, Enea e Cnr-Irea. Continua a leggere

Pubblicato in SANITA', SOCIALE | 146 letture

LE DROGHE “PERFETTE” DIVENTATE “VIRALI” IN AFRICA

Il Fentanyl è un farmaco prescrivibile dietro ricetta medica, una droga a tutti gli effetti che non distrugge le gambe come il “crocodile”, molto facile da procurare.
Di Fentanyl si muore, anche facilmente, basta qualche milligrammo in più. In caso di overdose i paramedici temono di non avere abbastanza Narcan a disposizione, per via dell’enorme potenza dell’oppiaceo. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, SANITA', SOCIALE | 132 letture

LE RAGIONI DELLA VULNERABILITA’ DEGLI ADOLESCENTI ALLE DIPENDENZE

Quasi tutti gli individui dipendenti dall’alcol, tabacco, droghe illegali e analgesici hanno iniziato la loro dipendenza durante l’adolescenza. L’età di inizio delle droghe illegali varia dai 15 ai 18 anni, quella dell’alcol e del tabacco prima dei 18 anni. E’ raro che un soggetto inizi a fumare dopo i 25 anni. Più precoce è l’inizio della dipendenza, più grave sarà questa condizione, inclusa la dapendenza da più droghe. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, GIOVANI | 141 letture