LA DIPENDENZA DA VIDEOGAME

Trascorrono la maggior parte delle loro giornate attaccati ai dispositivi giocando online da soli o in compagnia. A lungo andare cominciano ad abituarsi a questo stile di vita dimenticando ogni tipo di interesse, che potrebbe essere per lo studio, la musica, lo sport, le amicizie e tante altre attività che vengono offuscate dalla dipendenza per i videogames. La problematica si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo, soprattutto in Cina e Giappone, aumenta la tecnologia e con lei i casi di dipendenza da internet e videogiochi.

Si parla di dipendenza quando la persona instaura un rapporto di “subordinazione” con una sostanza, attività o comportamento che si rendono necessari ai fini del “piacere” e trascura i bisogni primari. La dipendenza da videogiochi come ogni altra dipendenza, spinge il soggetto a dedicare quantità di tempo ed energie ai videogames compromettendo l’ambito relazionale e fisico. Comporta fenomeni di tolleranza ed astinenza, ovvero la persona è costretta ad aumentare progressivamente il tempo da dedicare al gioco per ottenere il livello di piacere desiderato.
L’astinenza sintomi psico-fisici come irrequietezza, agitazione, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, dell’umore e pensieri ossessivi verso i videogiochi, che si manifestano quando non si ha la possibilità di giocare.

Le conseguenze dovute alla dipendenza da videogiochi possono essere:

DIFFICOLTÀ SCOLASTICHE (SCARSA ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE)
RIDUZIONE DEI RAPPORTI SOCIALI (ISOLAMENTO E LITIGI, SE VIENE OSTACOLATO NEL GIOCARE)
PROBLEMI DI SALUTE, AD ESEMPIO IL SOVRAPPESO, DOVUTO ALLA VITA SEDENTARIA
DISTURBI DEL SONNO E DELL’ALIMENTAZIONE
DISTURBI PSICOLOGICI E CONFUSIONE TRA REALTÀ E REALTÀ VIRTUALE
PROBLEMI ESISTENZIALI
TENDENZA A COMPIERE AZIONI ILLEGALI PER PROCURARSI VIDEOGIOCHI
TRASCURARE ALTRI INTERESSI COME SCUOLA, SPORT E HOBBY

Quello che si consiglia più comunemente per uscirne è:
riconoscere di esserne dipendente
imporsi del tempo in cui poter giocare e del tempo in cui ci si dedica ad altro
cercare di ridurre il più possibile il contatto con dispositivi simili
evitare ogni tipo di stimolazione per la dipendenza

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZE, GIOVANI, NEW ADDICTION. Contrassegna il permalink.